ATTENTATO DI BRINDISI – Solidarietà piena a Monsignor Talucci ingiustamente fischiato durante la manifestazione

ARCIVESCOVO.gifSe l’incredibile gesto di criminali, vili e vigliacchi, è certamente da condannare senza se e senza ma, del pari occorre stigmatizzare quanto è accaduto oggi in Piazza Vittoria.

Mi riferisco alle contestazioni (eufemismo) contro Monsignor Rocco Talucci, Vescovo di questa città ferita dalla violenza.

E pertanto  non ho capito la aggressione verbale, anche virulenta

(ma già i fischi non sono una bella cosa considerando perchè si “manifestava”):

si va in piazza “contro” la violenza

-appena perpetrata crudelmente-

e poi si “aggredisce” senza tolleranza alcuna altri uomini?

(mi riferisco non solo al Vescovo ma anche al Ministro Profumo ed all’Onorevole Buttiglione)

 

Non è un buon segno.

 ***

video tratto da www.corriere.it

Come è evidente non vi è NESSUNA giustificazione per la grave intolleranza subita dal Vescovo di Brindisi.

 

 

 

Per ulteriori commenti e notizie CLICCARE sul link verde qui sotto:

 

http://cronachebrindisine.myblog.it/

 

Giovanardi vittima del moralismo dei relativisti

Per me è sconveniente -e spero che in tanti ne convengano- vedere persino una coppia normale che si scambia languidi baci in strada o in tram figuriamoci che effetto mi fà – o fa sui bambini!- vedere due maschi o due femmine che si slinguano con libidine (in genere gli omosessuali  -non tutti, of course- son esibizionisti e tendono infantilmente ad ostentare la propria diversità) davanti a tutti. Sicchè, per favore: niente moralismi. Giovanardi subisce lo stesso trattamento che ebbe Buttiglione quando parlò -in linea col Magistero- di peccato riferito alla pratica della omosessualità. Spero che ora il professore sia solidale con lui e che non sia doppiamente strabico.

Buttiglione a Brindisi: un commento

Ho ascoltato le parole odierne di Buttiglione (che mi ha fortemente confermato nel mio giudizio su di lui: come sapete raramente mi sbaglio) e mi meraviglio che nessuno gli abbia spiegato, magari in tono soft, che a Brindisi non c’è nessun “laboratorio” e men  che meno un terzo polo così come è inteso nel resto d’Italia. O meglio: un laboratorio c’è, ma non “sperimenta” nulla di nuovo: la solita formula cattocomunista del PCI(che ora, se ho seguito bene tutti i passaggi, si chiama piddì) +udc (nel ruolo di utili idioti che già fù dei prodiani prima che i comunisti li inglobasero nel loro partito). Nulla più. Quindi, quale laboratorio? O non sa la situazione brindisina -e questo conferma la sua scar(sissim)a attitudine di seguire il partito in periferia (cosa che letteralmente devastò il CDU sotto la sua segreteria)- oppure la sa bene e fa finta di non saperla. E francamente non so quale delle due ipotesi sia meno tragica.

Forse nessuno gli ha spiegato che non si tratta di “piccole frizioni”: l’uddiccì qui non c’è più (e del resto una saletta semivuota per il Presidente del partito è cosa emblematica) e non perchè qualche capetto si è portato i suoi in altro partito creando una scissione: no, proprio non c’è, non esiste, n.p.

Quindi, ad ausilio del professore strabico (se ci legge): nessun “laboratorio”, e questo perchè quanto Ferrarese (e preciso: Ferrarese, non Ferrarese e Casini o Ferrarese e Buttiglione e/o altri leader nazionali, men che meno baffino sempre più schifato di tutto persino di sè stesso) creò nelle Provinciali di tre anni fa non esiste più. E rimasto il piddì (ultraspaccato e al 13-17%, fonte: i loro boss nei loro bollettini) e l’uddiccì nelle condizioni che abbiam già descritto. Più l’ottimo (e lo ripeto: ottimo. Ed onesto) Presidente della Provincia che però, per ovvi motivi, non può incidere più di tanto: si candidasse lui a guidare la città vincerebbe al primo turno(persino col piddì) ma il candidato non è lui. C’è di più: il candidato, chiunque esso sarà, rappresenterà -come detto- il PD spaccatissimo + UDC al ruolo di testimonianza. E Ferrarese non potrà far miracoli: “Noi Centro” è una civica al due, massimo tre per cento o forse 3,2. E il professor Buttiglione(foto d’archivio tratta da:www.ilpartitodellanazione.ning.com/ ) oggi avrà aggiunto non più di quattro voti, ad essere buoni. Mi fermo qui. Per ora.

cosimo de matteisButtiglione a Brindisi: un commento, la visita del professor buttiglione, presidente nazionale dell'udc, a brindisi, brindisi, udc, incontro, museo provinciale, rocco buttiglione, cdu, incapacità a guidare il partito in periferia, pd spaccato, uddicci testimonianza, laboratorio fallito, politica, elezioni amministrative, venerdì 13 gennaio 2012, candidati sindaco a brindisi, campagna elettorale, terzo polo, fli, api, la destra, pri, mpa, io sud, pensionati e invalidi, adc, sel, sviluppo e lavoro, candidato sindaco, centrosinistra spaccato, notizie brindisine, idv-lista di pietro

OMOFOBIA – Dibattito radiofonico con Buttiglione, Polledri, Costa, Pagano.

IMPORTANTE!
Cari amici,
stasera
Domenica 22 maggio 2011
alle ore 21.00 su Radio Maria
Tavola rotonda sulla legge sull’omofobia
che andrà in discussione alla Camera domani.

Intervengono: Roberto Marchesini e i deputati: Alessandro Pagano, Massimo Polledri, Rocco Buttiglione Enrico Costa

Modererà gli interventi il professore Marco INVERNIZZI.

Data l’importanza non perdetevi l’appuntamento e condividete fra i vostri amici.

 
 
RADIO MARIA può essere ascoltata anche tramite internet al sito web www.radiomaria.it
Inoltre si ricorda che E’ POSSIBILE INTERVENIRE telefonicamente in diretta.
Il numero telefonico è 031 610 610