TV2000 ripropone lo sceneggiato “Don Luigi Sturzo”

dvd fiction sturzo.jpgSabato 7 alle ore 21.05 e domenica 8 alle ore 21.45 verranno trasmesse, sull’Emittente TV2000  (canale 28 del digitale terrestre) le due puntate del film “Don Luigi Sturzo“, di Giovanni Fago con Flavio Bucci, Rita Forzano, Enzo Spitaleri e Renato Scarpa. Ritratto di un eroe per forza, un piccolo uomo coraggioso, un indomito prete che fondò i sindacati bianchi di don Bosco, contrapponendosi ai socialisti e al nascente fascismo. La fiction è stata realizzata nel 1981 ed oggi viene riproposta anche su DVD:

DON LUIGI STURZO ( 2 DVD + fascicolo monografico )

Uno spaccato dell’Italia dai primi del Novecento alla metà del secolo, un periodo difficile, ma anche di impegno, di forze in fermento per la costruzione di una società nuova. Tra queste c’è don Luigi Sturzo, sacerdote, uomo politico e studioso di scienze sociali la cui azione e il cui insegnamento tanto hanno influito nella formazione dell’Italia del secondo dopoguerra.

E’ il ritratto di un eroe per forza, un piccolo uomo coraggioso, un indomito prete che fondò i sindacati bianchi di don Bosco, contrapponendosi ai socialisti e al nascente fascismo.

It. 1981

REGIA: Giovanni Fago

ATTORI: Flavio Bucci, Renato Scarpa, Piero Piccioni, Antonio Petrocelli

GENERE: biografico/drammatico/storico/tv

DURATA: 184′

SUPPORTO: dvd

AUDIO: italiano

SOTTOTITOLO: italiano

FOTOGRAFIA: colore

CENSURA:

COLLANA: I GRANDI PERSONAGGI

 COSTO: €19.99


In attesa della morte del cattocomunismo

MANFREDI BEPPE.jpegMi sono imbattuto, quasi casualmente, nella lettura di un libretto semisconosciuto degli anni Settanta: erano anni in cui brulicavano letteralmente tali pubblicazioni, soprattutto nell’area del partito comunista (credo che nessuno di questi testi sia passato alla storia). Quello che ho fra le mani, invece, è della DC. O meglio: il tentativo (ambiziosetto forse) di riassumere in duecento pagine 75 anni di “D.C. e mondo cattolico”. Ma non è di questo libro che voglio parlarvi – o almeno, non lo faccio ora- ma di una curiosa coincidenza. Guardavo gli appuntamenti che l’ILEF (nuova formazione politica nazionale: chi non la conoscesse visiti il ricco Sito e troverà tutte le informazioni: www.ilef.it ) ha per i prossimi giorni. E scopro che in un Incontro –in programma a Palermo nei prossimi giorni- è prevista una video-intervista a Padre Bartolomeo Sorge  a cura di tale dottor Giampiero Vitale. Di per sé la cosa è normale: la partecipazione di Padre Sorge ad un Incontro politico, di area cattolica e per di più a Palermo è un fatto, appunto, normalissimo. Di più: ILEF è immune da sospetti di cattocomunismo (ammesso che qualcuno possa pensarlo).

Sennonché , curiosamente, avevo appena trovato un riferimento al noto Gesuita pochi minuti prima. E qui torna quel libretto cui accennavo: nella Introduzione un allora giovane e focoso Beppe Manfredi (ora è passato a miglior vita, almeno spero per lui) tutto preso nella demonizzazione  di Don Giussani, di Cl –e in genere di tutto ciò che “puzzasse di sacrestia”-  non trova di meglio che citare una frase di colui che evidentemente riteneva una auctoritas, Padre Sorge appunto. La frasetta è la seguente «l’integrismo, tarlo del Vangelo” , ma per meglio comprendere la causa che il fossanese stava perorando vi riporto l’intero capoverso: “a questi giovanotti, impigliati nelle maglie elastiche di una DC magmatica e amebica, sorretti da Vescovi e parroci delle provincie, la storia non ha insegnato nulla e il Concilio ha insegnato poco; ed è significativa la condanna nei loro confronti di Padre Sorge al recente convegno romano di “Evangelizzazione e promozione umana”: (“l’integrismo, tarlo del Vangelo”)».  Ora, volendo uno potrebbe rilevare che quella affermazione non era diretta a mons. Giussani e che Manfredi arbitrariaramente la affibbia a lui ed a Cl, ma non è il caso di discutere su ciò (anche perché non è inverosimile che Padre Sorge, in fondo, pensasse anche a Cl con quelle due parole). Ecco. Vi ho fatto partecipe di questa cosa: l”incontro” di padre Sorge per ben due volte in pochissimi minuti.Non significa assolutamente niente ma mi ha dato la opportunità di ripensare  ad una delle sventure più dannose per la nostra cultura ossia il cattocomunismo.Che – repetita iuvat– non ha nulla a che spartire con Ilef.

 

Tutti i blog di (COSIMO DE MATTEIS)

http://cronachebrindisine.myblog.it/

Notizie dalla terra di Brindisi

 

 

http://piangerestedigioia.myblog.it/

Sito religioso con particolare attenzione a Medjugorje

 

 

http://santelia.blogspot.it/

La “voce” del Quartiere Sant’elia – Brindisi

 

 

http://cosimino.myblog.it/

Un po’ di tutto (e di tutto un po’) –come recita il sottotitolo

 

 

http://forzabrindisi.myblog.it/

Calcio  e basket brindisino (e non solo)

 

 

http://ubipetrusibiecclesia.myblog.it/

Per ribadire la centralità, nella Chiesa Cattolica, del Sommo Pontefice e del Magistero

 

 

http://cosimodematteis.over-blog.it/

L ‘ ultimo nato dei siti di cosimo de matteis: scopritelo!